Certificazione CLIL: metodologia didattica per l’insegnamento in lingua

Cosa vuol dire CLIL?

C.L.I.L. è l’acronimo di Content and Language Integrated Learning che sta per “apprendimento integrato di contenuti e di una lingua straniera”.

 

La formazione CLIL, con conseguente certificazione, mira a fornire le competenze necessarie, nonché una metodologia di insegnamento, al docente che intende insegnare la propria materia in una lingua straniera. 

Esempio: un insegnante italiano che insegna geografia in inglese (o in una qualsiasi altra lingua straniera) ai propri studenti. 

 

La metodologia CLIL è stata ufficialmente introdotta dalla Legge 53 del 2003 e dai successivi Regolamenti attuativi del 2010: quest’ultimi hanno introdotto l’insegnamento di discipline in una lingua straniera.

Quali vantaggi?

Per uno studente ricevere un insegnamento in una lingua straniera ha diversi vantaggi: così apprende simultaneamente sia i contenuti disciplinari sia una lingua straniera. Tale approccio risulta essere molto più stimolante.

 

Per un insegnante l’aver acquisito tali competenze apre le porte a nuove possibilità di carriera professionale quali ad esempio potrebbero essere l’insegnamento agli stranieri o in strutture scolastiche specializzate nell’insegnamento in lingua.

La certificazione Clil è utile per diversi sbocchi professionali quali graduatorie scolastiche, concorsi pubblici, libera professione e aggiornamento professionale. Inoltre, esso consente ai docenti di ottenere la convalida di 3 punti per le graduatorie scolastiche provinciali (GPS) se accompagnata dal possesso di una certificazione linguistica di livello B2 o C1 o C2.

 

Il nuovo aggiornamento della Tabella valutazione titoli della graduatoria GPS 2020/2022, infatti, ha valutato maggiormente il punteggio attribuito corso CLIL se abbinato ad una certificazione linguistica.

Ad esempio:

– CLIL congiunto alla certificazione di lingua inglese B2:  punti 6

– CLIL congiunto alla certificazione di lingua inglese C1:  punti 7

– CLIL congiunto alla certificazione di lingua inglese C2:  punti 9

A chi è rivolta la certificazione CLIL?

Ai docenti già abilitati e in possesso dei due seguenti requisiti fondamentali: 

 

  1. competenze linguistiche nella lingua straniera almeno a un livello certificato C1.

 

  1. competenze metodologico-didattiche acquisite al termine di un corso di perfezionamento universitario del valore di 60 CFU per i docenti in formazione iniziale e 20 CFU per i docenti in servizio.


Una volta terminato il corso di formazione e superato l’esame finale, il docente ottiene la certificazione che attesta le competenze acquisite per l’insegnamento di una disciplina non linguistica in lingua straniera.

Ottieni il tuo attestato CLIL con certificazione linguistica. Guadagna punti per la graduatoria scolastica, migliora la metodologia,
costruisci il tuo futuro.

Certificazioni Linguistiche e Informatiche gratuite con Garanzia Giovani

scopri come ottenerle