Quanto guadagna un neolaureato in economia in Italia?

In questo periodo dell’anno sono molti gli studenti presi dall’indecisione di proseguire o meno con gli studi. L’abbandono degli istituti superiori, infatti, segna per molti l’inizio di un periodo ricco di dubbi come: quale università preferire? Quale indirizzo? Meglio seguire dal vivo o studiare da casa?
Per molti la scelta vincente è univoca: percorso universitario online ad indirizzo economico. Ed i motivi sono semplici, il primo riguarda la facile fruizione direttamente dal proprio domicilio, la seconda prende in considerazione invece le prospettive lavorative e lo stipendio medio ottenibile.

Laurea in Economia – Tutti i fattori da considerare

Prima di procedere con l’iscrizione ad una Facoltà di Economia è importante valutare alcuni fattori, come ad esempio:

  • richieste del mercato occupazionale
  • durata del percorso formativo scelto (dopo tre anni si ottiene una laurea breve di primo livello, con la specialistica si ambisce invece ad una laurea magistrale di secondo livello)
  • piano di studi che varia a seconda dell’indirizzo di Economia scelto

Ma soprattutto:

  • sbocchi professionali a disposizione
  • stipendio raggiungibile

Cosa fare dopo la laurea in Economia e a quali cifre ambire?

Conseguire una laurea in Economia è sicuramente una mossa intelligente, non solo perché permette di ottenere grandi  soddisfazioni, ma anche perché vanta svariati sbocchi professionali.

Un neolaureato in Economia può ritrovarsi a lavorare come dipendenti, in settori come:

  • Banche, Assicurazioni e Istituti di Credito
  • Multinazionali
  • Aziende private di piccole, medie o grandi dimensioni
  • Enti pubblici

Altri lavoratori invece mirano a professioni libere, come ad esempio: 

  • Commercialista
  • Addetto alla contabilità
  • Revisore dei conti,
  • Responsabile marketing,
  • Sportellista bancario
  • Project Manager
  • Esperto in Risk Management
  • Fundraiser 
  • Consulente del lavoro
  • Esperto di relazioni sindacali
  • Analista di credito finanziario 

Alcune eccezioni sono previste inoltre per coloro che possiedono una laurea magistrale, che possono ambire a ruoli dirigenziali o diventare analisti di mercato accreditati a livello nazionale ed internazionale.

Laurearsi in Economia conviene – Dati alla mano

Secondo alcune indagini il tasso di occupazione per coloro che possiedono una laurea di primo livello in Economia (in Italia) è pari al 72%. Percentuale che sale al 74% per chi decide di proseguire con la specializzazione. 

La retribuzione mensile, per i neolaureati in economia che ricoprono posizioni “entry level” in Italia, è di circa € 24.000 all’anno, mentre i più esperti sfiorano i € 30.000.

Con FIMA Formazione la tua università online ancora più semplice.

I Servizi Universitari FIMA, infatti, ti accompagnano nel percorso verso la laurea fino all’ingresso nel mondo del lavoro attraverso servizi specifici e personalizzati che rispondono a tutte le tue esigenze, anche quelle che non pensavi di avere.